Stipulare un mutuo al contrario

Il cosiddetto mutuo al contrario altro non è che il comune prestito vitalizio.

In realtà, però, il nome suona molto strano poiché in Italia sono davvero poche le persone che conoscono questa tipologia di finanziamento studiata principalmente per i pensionati che hanno superato i 65 anni di età.

 

Cosa è il muto al contrario

 

Il mutuo vitalizio, o al contrario, consente al beneficiario di ottenere cospicue somme di denaro da destinare a qualsiasi uso.

L’unica garanzia da offrire, però, in queste circostanze è la casa degli stessi pensionati.

Entrando più nel dettaglio, con il mutuo al contrario viene i pensionati che hanno compiuto i 65 anni di età possono cedere alla banca una parte della propria casa.

come stipulare un mutuo al contrario?Chiaramente la cessione avviene idealmente dal momento che il pensionato trasferisce esclusivamente una quota del valore della propria casa alla banca, che in cambio concede una certa liquidità.

A causa si questo meccanismo, dunque, il mutuo al contrario deve essere necessariamente sottoscritto davanti ad un notaio che possa garantire la validità e legittimità del contratto.

In presenza di tutte le condizioni, allora, la banca rilascia l’importo che gli viene richiesto, in un’unica soluzione.

Il cliente, da parte sua ottiene la somma ma perde la proprietà della casa in cui abita.

 

Come avviene il rimborso del mutuo al contrario

 

In merito al rimborso, nel prestito vitalizio avviene solo dopo la morte del mutuatario, salvo un pagamento di una cospicua penale che o emette al mutuatario invita di riottenere la proprietà della casa. Da qui, appunto, l’espressione mutuo al contrario.

Occorre precisare, però, che dopo la scomparsa del mutuatario gli eredi hanno dieci mesi di tempo per stabilire se e come procedere per l’eventuale rimborso, che anche questa volta dovrà avvenire in un’unica soluzione.

In queste ipotesi, allora, gli eredi possono vendere l’immobile, saldare il debito con la banca e trattenere l’eventuale differenza ricavata. In alternativa, possono restituire la somma, sanando il debito, utilizzando le proprie disponibilità.

Un’altra caratteristica importante da tenere in considerazione, inoltre, è che il mutuo al contrario viene concesso solo ai pensionati che abbia raggiunto i 65 anni di età e, man mano che aumenta l’età, sale l’importo erogato al richiedente.

I vantaggi sono diversi, tra cui gli importi elevati che vengono concessi, la possibilità di un rimborso in qualsiasi momento e l’assenza di rate.

Per ulteriori informazioni consigliamo quest’articolo sul mutuo al contrario.