Boom rottamazione mutui: ecco perché conviene adesso

Rottamare il mutuo scegliendone un altro più vantaggioso è sempre più frequente: l’istituto della surroga è molto diffuso tra le famiglie italiane.

Nell’ambito dei prestiti per la casa la surroga rappresenta uno strumento efficace a favore delle famiglie che vogliono ottenere un risparmio sulle spese mensili. La surroga (o portabilità dei mutui) consiste nella possibilità di spostare il mutuo da una banca all’altra scegliendo la soluzione più adatta alle proprie esigenze economiche e risparmiando così sulla rata mensile. L’operazione è gratuita. Dal 2008 l’istituto della surroga ha cominciato a diffondersi sempre più, anche se le banche hanno opposto qualche resistenza al riguardo. Oggi la “rottamazione dei mutui” è molto diffusa, anche se non sempre questa operazione è conveniente.

Quando serve la surroga

Prima di procedere con la richiesta di surroga al proprio istituto bancario, è fondamentale analizzare in maniera approfondita le condizioni applicate al mutuo in corso (quelle di mercato e soprattutto i tassi di interesse). Se le condizioni dovessero essere poco convenienti allora si può procedere con la sostituzione del mutuo, cercando altrove offerte più vantaggiose a parità di importo da pagare e di durata. A questo scopo possono essere utili i siti comparatori di mutui che aiutano ad individuare le offerte e le promozioni dei vari istituti bancari, salvo poi recarsi personalmente presso le filiali per verificare che queste siano attive e rispondenti ai parametri proposti.

Ora conviene surrogare

Stando a quello che dicono gli esperti di investimenti e mutui, questo sarebbe il momento propizio per valutare l’eventuale possibilità di surrogare il mutuo. Il periodo dei tassi così bassi sta per finire, quindi una surroga adesso può consentire risparmi anche parecchio cospicui. Prestiti a tasso fisso così bassi potrebbero non ripetersi più per lungo tempo, quindi bisogna fare presto se si sta valutando l’ipotesi di rottamare il proprio mutuo con un altro più vantaggioso. La curva dei tassi tornerà inevitabilmente a salire, quindi una surroga adesso consentirebbe di stare tranquilli per i prossimi 25-30 anni, secondo il piano di rimborso. Si prevede che per il 2017 l’istituto della surroga sarà sempre molto utilizzato per i motivi appena accennati, mentre nel 2018 potrebbe destare l’interesse solo di chi ha stipulato un mutuo a tasso variabile e vorrebbe passare ad uno con tasso fisso.