Vantaggi del forex: i 6 punti di forza più comuni (+2 a cui non si pensa quasi mai)

Il Forex è un mercato decisamente eccellente per chi vuole iniziare ad avvicinarsi al mondo del trading e non vuole rischiare di perdere somme di denaro eccessive qualora gli investimenti effettuati non dovessero andare come sperato. Benché il trading nel mercato valutario sia un’opzione ben più rischiosa rispetto ad investimenti come i buoni di deposito o le obbligazioni in generale, c’è da dire che esso ha il grande vantaggio che non è mai possibile perdere una somma di denaro maggiore rispetto a quella che si è deciso di investire. Al contrario, le possibilità di guadagno non hanno potenzialmente limiti.

Avendo fatto questa doverosa premessa, vediamo ora quali sono i vantaggi del mercato delle valute, a partire da quelli più ovvi fino ad un paio che non sono visibili a prima vista.

Forex-live-trading

I 6 vantaggi più comuni del mercato forex

C’è possibilità di guadagnare anche se l’economia è stabile o in discesa, cosa che accade oramai da quasi un decennio a questa parte. Si, perché nel momento in cui si apre una nuova posizione, occorre decidere se “andare long” o se “andare short”. Nel primo caso si acquista l’asset sottostante (un’azione, una materia prima, una coppia di valute), nel secondo caso si vende allo scoperto. In tutti e due le occasioni, se le previsioni sono giuste, c’è margine per realizzare un bel guadagno.

Non vengono addebitate commissioni sulle operazioni che si effettuano, dato che i broker guadagnano sullo “spread”, cioè sulla differenza tra prezzo di acquisto e prezzo di vendita dell’asset. Questo si traduce in costi di gestione dell’operatività molto più bassi rispetto a quelli previsti per altri mercati.

E’ possibile fare operazioni per importi maggiori rispetto a quelli che si hanno nel conto grazie all’effetto leva. Ad esempio, se si depositano 100 euro e si usufruisce di una leva di 100:1, si possono gestire 10.000 euro per fare operazioni. Questo, se da un lato è un vantaggio perché permette di realizzare guadagni migliori, dall’altro è anche un rischio perché le perdite saranno più grandi di conseguenza.

Il Forex è un mercato trasparente ed impossibile da manipolare data la sua grandezza mondiale, che conta oltre 4 mila miliardi di fatturato ogni giorno. Anche gli interventi da parte delle banche centrali hanno degli effetti limitati e non sempre facilmente prevedibili.

E’ possibile operare per 24 ore al giorno, dalla domenica sera fino al venerdì sera, il che lo rende l’investimento perfetto anche da fare dopo lavoro, ad esempio, giusto per arrotondare.

Si può iniziare con poco denaro perché ci sono basse barriere all’ingresso: per aprire un conto reale bastano solo 100 euro con la maggior parte dei broker (ad esempio, lo fa fare il broker Plus500), ed addirittura alcuni regalano 25 euro alla semplice verifica del numero di telefono cellulare.

I 2 vantaggi che non sono visibili a prima vista

Il forex ti rende più forte da un punto di vista psicologico, più reattivo, più abituato ad affrontare velocemente agli imprevisti. Soprattutto le coppie di valute più volatili, come l’eurodollaro ad esempio, sono soggette a movimenti improvvisi in un breve arco di tempo, ai quali bisogna reagire prontamente e con la mente sempre lucida per non perdere denaro.

Il forex insegna a non distrarsi mai e a non cullarsi sugli allori. Sono tanti quei trader che hanno chiuso alcune posizioni di seguito in maniera positiva e, alla fine di questa serie, si sono sentiti invincibili, tanto da alzare la posta in gioco (leggasi rischio). Il risultato? Finire “a gambe all’aria” in men che non si dica: nel forex non ci si può deconcentrare, bisogna sempre rimanere attenti su come si opera e una piccola distrazione può costare davvero chiaro. Il mercato ha sempre “il coltello dalla parte del manico”, ricordalo.